Portoferraio tra i romanzi e le fotografie del Premio Letterario il Borgo Italiano

13 Jun 2017

Portoferraio partecipa al Premio Letterario il Borgo Italiano attraverso le sezioni Romanzo Edito e Fotografia.

 

È un comune di 11.999 abitanti della provincia di Livorno, il primo dell'Isola d'Elba per popolazione. A dire di Apollonio Rodio, il luogo dove sbarcarono gli Argonauti di Giasone alla ricerca di Circe si chiamava Porto Argo e corrisponderebbe alla spiaggia delle Ghiaie, nel territorio comunale. Nell'area si trovano i resti di due ville romane, villa delle Grotte e villa della Linguella, che testimoniano un'assidua frequentazione in età imperiale. Dal Diciottesimo secolo furono rinvenute tracce di un insediamento romano presso l'attuale centro storico: murature in opus reticulatum e opus sectile, lastre di piombo, denari e tracce di almeno due piccole necropoli collocate presso i Mulini e gli Altesi.

 

Il toponimo Ferraia o Ferraria è documentato a partire dal 1278 e trae origine dalle attività siderurgiche presenti nell'area sin dall'epoca etrusco-romana. In cartografie del XVI secolo si registra una mutazione del nome in Ferraio. Portoferraio fu fondata per volere di Cosimo I granduca di Toscana, che, nel 1548, affidò all'architetto Giovanni Camerinila la progettazione di una città fortificata simbolicamente chiamata Cosmopoli e concepita come presidio militare a difesa delle coste toscane e come sede dei Cavalieri di Santo Stefano

 

Exclave toscana nel Principato di Piombino, Portoferraio era poco più che un insieme di fortificazioni, ancora oggi visitabili e ben conservate, tra cui spiccano Forte Stella, Forte Falcone, la Linguella e la bellissima cinta muraria, i cui resti, in ottimo stato e resi abitabili, circondano il centro storico. A Portoferraio è storicamente radicata una nutrita comunità ebraica. I primi ebrei vi si stabilirono all'inizio del XVII secolo, in seguito a provvedimenti, editti e privilegi emanati dai Medici al fine di incentivare l'insediamento di mercanti stranieri nei nuovi porti liberi dell'isola d'Elba e di Livorno.

 

Napoleone scelse Portoferraio come capoluogo dell'isola e sono ancora in buono stato le due ville che furono sua residenza, villa San Martino e villa dei Mulini. La città crebbe in maniera esponenziale, a livello infrastrutturale, commerciale e di blasone, per via della valorizzazione delle miniere di ferro di Rio Marina. Agli albori del Novecento, l'architetto Adolfo Coppedè progettò a Portoferraio alcuni importanti edifici, come il Palazzo dei Merli (1904) poi distrutto dai bombardamenti del 1944, il Palazzo degli Altiforni (1904) e la Fattoria di San Martino (1902). La città visse un periodo di stabilità almeno fino agli inizi degli anni Settanta, quando l'industria del ferro entrò in crisi. Nel 1958, nell'area portuale, su progetto dell'architetto Emilio Isotta fu realizzata la cosiddetta Palazzata a mare, che con il suo contestato grattacielo avrebbe dovuto evocare il glorioso passato siderurgico locale. Nonostante la chiusura delle miniere di ferro all'Elba (1981), grazie alle incantevoli spiagge, Portoferraio seppe riciclarsi nell'industria del turismo che ancora oggi rappresenta la sua principale fonte di ricchezza. Curiosità di non poco conto per gli amanti della cultura: l'isola di Montecristo fa parte del comune.

 

Sito web del Comune: http://www.comune.portoferraio.li.it

 

Fonte: https://it.wikipedia.org/wiki/Portoferraio

Immagine: https://it.wikipedia.org/wiki/Portoferraio

 

Condividi
Condividi
Please reload

Post in evidenza

Le puntate in onda su Rai Radio per i vincitori del Premio Letterario il Borgo Italiano 2019

1 Jul 2019

1/5
Please reload

Post recenti
Please reload

Archivio
Please reload

EDIZIONE 2020

Se vuoi candidare il tuo Borgo per ospitare l'edizione 2020 o future edizioni del Premio Letterario Il Borgo Italiano, contatta la nostra segreteria.

La scadenza per le candidature è il 30 settembre 2019.

INFORMAZIONI

Premio il Borgo di David Spezia
p.iva 10631700969

Indirizzo per la spedizione del materiale:

info@premioilborgoitaliano.it

SOCIAL
  • Facebook Social Icon
  • YouTube Icona sociale
  • Instagram Icona sociale
  • Twitter Icon sociale
PARTNER

Con il patrocinio

del Comune di Irsina

Tralerighe Libri Editore

"Premio Letterario Il Borgo Italiano" è un marchio registrato.

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Proseguendo la navigazione, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori Informazioni