top of page

Flamignano tra le poesie del Premio Letterario il Borgo Italiano 2023 con Alida Luciani


Flamignano partecipa al Premio Letterario il Borgo Italiano 2023 Edizione Borgo La Martella attraverso la sezione Poesia Inedita grazie a un'opera di Alida Luciani dal titolo "Flamignano".


Flamignano è una frazione di Tossicìa, un comune italiano di 1241 abitanti della provincia di Teramo in Abruzzo.


Il centro di Tossicia appartiene ed è sede della Comunità Montana Gran Sasso. Il borgo si allunga sulla sommità di uno sperone roccioso fra i torrenti della Valle e del Chiarino, nel versante settentrionale del Gran Sasso d'Italia. Il paese appare prevalentemente costruito e restaurato in pietra locale. Sviluppa il suo compatto impianto architettonico, costituito da edifici elevati nel periodo compreso tra il Settecento e l'Ottocento, e conserva tuttora caratteri di autenticità. Nel tessuto urbano che si dipana fra vicoli e piccole strade a gradinata, punteggiate da balconi e terrazze, si trovano numerose abitazioni medioevali con le insegne della famiglia Orsini e bifore, architravi fregiati con stemmi gentilizi ed alcune architetture che risalgono al XV e al XVI secolo.


Tra le architetture religiose si segnala la Chiesa di Santa Sinforosa, o di Santa Maria Assunta. L'edificio religioso è la chiesa matrice e il monumento più antico del borgo.Si eleva nella zona più alta del paese, in piazza Sant'Emidio. Consacrata nell'anno 1438 e annoverata nell'Elenco degli edifici monumentali della provincia di Teramo è dedicata a santa Sinforosa, patrona di Tossicia. L'intera costruzione, ristrutturata in varie epoche, è stata elevata con la posa in opera di materiale laterizio e blocchi di pietra a vista.


Si menziona anche la piccola chiesa rurale, dedicata alla Madonna della neve, che è nota anche con la denominazione di Cona di Santa Teresa o, come citata nell'Elenco degli edifici monumentali della provincia di Teramo, Chiesa della Madonna delle Vicende. L’edificio si eleva in contrada Vicenne, poco oltre il centro abitato di Tossicia. La costruzione risale ai primi anni del XVI secolo, ed è attribuita al maestro Girolamo da Vicenza. Di gusto rinascimentale, apre la sua facciata con un ampio arco a tutto sesto, inserito fra paraste, e termina la trabeazione con un coronamento a timpano. Le sculture presenti sono attribuibili al maestro Silvestro dell'Aquila e si allineano al gusto delle rappresentazioni esistenti presso la basilica di Santa Maria di Collemaggio. Nelle decorazioni si nota l'assenza delle raffigurazioni dei simboli cristiani, eccetto per l'agnello crucifero riprodotto a metà del frontale destro della chiesa.


La sede museale dell'esposizione etno-antropologica permanente è accolta presso le sale del Palazzo Marchesale del paese. La collezione raccoglie oggetti, manufatti, utensili da lavoro, di uso domestico e di uso quotidiano realizzati, in varie epoche, delle genti del Gran Sasso. L'allestimento si suddivide in quattro sezioni dedicate rispettivamente agli oggetti e recipienti in rame, alla tessitura, al legno ed utensili artigianali per la lavorazione del grano.


Tossiccia


Visita la pagina su Artisti di Borgo

Cerca un artista, scopri un borgo

Artisti di Borgo






21 visualizzazioni

Комментарии


I vincitori del Premio Letterario il Borgo Italiano 2024 edizione Borgo di Irsina

I vincitori del Premio Letterario il Borgo Italiano 2024 edizione Borgo di Irsina

Irsina è Capitale Italiana dei Borghi Letterari 2024

Irsina è Capitale Italiana dei Borghi Letterari 2024

I finalisti del Premio Letterario il Borgo Italiano 2024 edizione Borgo di Irsina

I finalisti del Premio Letterario il Borgo Italiano 2024 edizione Borgo di Irsina

IN EVIDENZA
bottom of page