top of page

Pale tra i racconti del Premio Letterario il Borgo Italiano 2023 con Angela Stoppini

Pale partecipa al Premio Letterario il Borgo Italiano 2023 Edizione Borgo di La Martella attraverso la sezione Racconto Inedito grazie a un'opera di Angela Stoppini dal titolo "La casa di Pale".


Pale è una frazione montana di 30 abitanti del comune di Foligno in provincia di Perugia in Umbria.


Il paese si trova a circa 10 km da Foligno, lungo la Strada statale 77 della Val di Chienti in direzione di Colfiorito, nel cosiddetto territorio dell'Altolina. Esso si sviluppa nei pressi del fiume Menotre, un piccolo fiume, ma con una buona portata costante tutto l'anno, che cade naturalmente nella forra immediatamente adiacente, ma le sue acque vengono parzialmente captate per la produzione d'energia idroelettrica. Ad un'altitudine di 476 m s.l.m., la frazione giace alle pendici del monte di Pale (detto anche Sasso di Pale) ed è occupata da 30 residenti.


Il paese nasce lungo il tracciato di un'antica via protostorica utilizzata per un periodo anche dai romani che in seguito la spostarono più a valle, lungo il fiume Topino, realizzando la Via Flaminia (170 a.C.), mentre questa strada più antica era nota come Via Plestina (in quanto attraversava il territorio degli Umbri Plestini e la città di Plestia). Sulla parete del monte, ricerche archeologiche effettuate recentemente hanno dimostrato la presenza di un santuario risalente all'età del ferro, probabilmente usato per l'osservazione del volo degli uccelli da parte degli aruspici ed anche per il controllo del territorio sottostante.


Tra i monumenti e luoghi di interesse si segnalano: il Castello di Pale (XV secolo); la Chiesa di S. Andrea (XVII secolo), dalla facciata in cotto; la Chiesa dei SS. Biagio e Margherita (XII secolo), che all'interno conserva un gruppo ligneo del XIV secolo e tele di Felice Damiani, pittore del XVI secolo; la Villa Elisei (1268), che accolse anche la regina Cristina di Svezia e Cosimo III de' Medici, in seguito dismessa ed adibita a cartiera, dal cui interni ancora oggi si accede si accede alle "grotte di Pale", che contengono anche stalattiti, stalagmiti e colonne. Merita interesse anche la vasca di decantazione dell'acquedotto romano (III-IV secolo a.C.), in mattoni di grosso taglio, scavata nel travertino.


L’Eremo di S. Maria di Giacobbe (XIII secolo), raggiungibile da Pale per un sentiero scosceso lungo la parete del monte. La tradizione racconta che qui vi si ritirò in penitenza Maria di Giacobbe, una delle pie donne. All'interno si trovano affreschi che vanno dal XIII al XVI secolo: in uno di questi appare anche la coppa del Santo Graal. In passato il luogo veniva custodito da un eremita (da cui il nome di Eremo di Pale), mentre ora è affidato alle cure dell'Istituto del Santesato. La costruzione è tanto ben scavata e edificata sulla roccia, che solo uno sguardo attento ne permette l'individuazione per chi transita lungo la statale 77, pur essendo questa a breve distanza.


Pale

Sito web del Comune: https://www.comune.foligno.pg.it/


Visita la pagina su Artisti di Borgo

Cerca un artista, scopri un borgo

Artisti di Borgo





42 visualizzazioni

Comentarios


I vincitori del Premio Letterario il Borgo Italiano 2024 edizione Borgo di Irsina

I vincitori del Premio Letterario il Borgo Italiano 2024 edizione Borgo di Irsina

Irsina è Capitale Italiana dei Borghi Letterari 2024

Irsina è Capitale Italiana dei Borghi Letterari 2024

I finalisti del Premio Letterario il Borgo Italiano 2024 edizione Borgo di Irsina

I finalisti del Premio Letterario il Borgo Italiano 2024 edizione Borgo di Irsina

IN EVIDENZA
bottom of page